giovedì 29 maggio 2014

Le meraviglie

che bel film è Le meraviglie di Alice Rohrwacher! Il tema di una figlia adolescente che cerca di emanciparsi dal padre padrone che adora è arricchito dal racconto del legame tra sorelle (le due maggiori Gelsomina e Marinella ora alleate ora rivali, le due più piccole folletti  immuni dalle dinamiche familiari), dalla presenza scatenante del giovane Martin che non parla ma fischia, dal miraggio costituito dall’arrivo in paese della fata televisiva incarnata da Monica Bellucci. Sullo sfondo una natura incantevole che impone a chi la lavora ritmi estenuanti:  è tutto un combattere con le api, con i secchi del miele, con il cattivo tempo. E’ un film molto fisico Le meraviglie: senti la consistenza della luce, la freschezza del lago, il dolore di una ferita, il caldo delle notti estive. Alice Rohrwacher è riuscita a far rivivere la giovinezza sua e di sua sorella Alba in un racconto coinvolgente, ricco di emozioni e di simboli (meraviglia delle meraviglie è il cammello che il padre compra alla figlia prosciugando i risparmi senza capire che era il suo sogno di bambina e ora non sa che farne). 

Nessun commento: