lunedì 26 maggio 2014

ringrazia

il figlio mi racconta che sabato i suoi amici sono andati tutti a Fregene, ognuno con il suo motorino.  Con quell'aria da duro che ora assume quando parla con me, aggiunge, ringrazia che io ho detto di no. Ringrazia? Dovrei ringraziarlo per non aver compiuto un'impresa scellerata? E dovrei ringraziarlo per avermi messo questa pulce nell'orecchio? Come faccio a lasciarlo a casa il sabato e la domenica con l'incubo che parta di nascosto per missioni insensate e pericolose? Mi sa che con il suo ringrazia ha vinto un week end al mare con i genitori.

Nessun commento: