sabato 21 giugno 2014

i libri lunghi

prima osservazione: 970 pagine pesano. Quando ho maturato il desiderio di leggere I luminari di Eleanor Catton su kindle non l'ho trovato e mi sono accontentata della versione cartacea. Al mare non sai come tenerlo in mano un volumone così, finisce che te lo appoggi addosso e lo bagni con il costume gocciolante (povero libro).

seconda osservazione: la prima parte non finiva mai. La trama si aggrovigliava, faticavo a star dietro ai personaggi e mi dicevo, avrei dovuto rimandarlo all'estate, i libri lunghi hanno bisogno di giorni interi di lettura, non di essere presi e lasciati. Arrivata alla seconda parte, procedo come un treno e mi dispiace aver meno pagine davanti che dietro. Ai libri lunghi ci si affeziona come non mai. Con i libri lunghi, noi lettori voraci, siamo costretti a convivere almeno una settimana, come di rado ci capita con i libri corti o normali e alla fine quel tomo ingombrante diventa parte di noi.

quarta osservazione: insieme al librone mi è venuta una gran voglia di vacanza. E se finito l'esame della figlia, partito il figlio mi prendessi qualche giorno per me e per le mie letture?

1 commento:

Anonimo ha detto...

e la terza osservazione?