lunedì 30 giugno 2014

Jersey Boys

un film di Clint Eastwood è sempre una sicurezza: può essere più o meno riuscito ma è girato benissimo e non mancano le emozioni.  Jersey Boys racconta l’ascesa del gruppo musicale dei Four Seasons e del loro cantante Frankie Valli. Un inizio un po’ di maniera: siamo nei primi anni Cinquanta, nel New Jersey italoamericano, Frankie, che si chiama Francesco Stephen Castelluccio, fa il garzone dal barbiere, ama cantare, non sa dire di no a chi lo coinvolge in furti e rapine. Lo incoraggia e lo protegge il padrino Gyp (Christopher Walken); lo sfrutta in vario modo il suo disinvolto amico Tommy De Vito. Con Tommy Frankie finirà per costituire un gruppo che arriverà al successo, ma il prezzo da pagare per lui sarà altissimo: verrà tradito e assisterà impotente al tracollo della propria famiglia. Nel secondo tempo il film decolla, i personaggi acquistano spessore e drammaticità, il ritmo si fa più incalzante. Da vedere in lingua originale.

Nessun commento: