lunedì 16 giugno 2014

la seconda prova

le mie tre schede di valutazione sono pronte da domenica ma invece di mandarle cincischio: le rileggo, le correggo, le integro, ben sapendo che così sono e così rimarranno, non sono i ritocchi dell'ultimo minuto che cambieranno il giudizio. Il fatto è che non ho fretta di essere valutata, non credo che dopo la prima e la seconda prova possa essercene una terza, né avrei voglia di affrontarla. L'ipotesi di cambiare tipo di lavoro, ambiente, sede mi mette di buon umore; se questa porta si chiude, mi resta solo la dura realtà (che così dura non è al momento, bensì sonnacchiosa, poco stimolante). Basta tentennamenti: domani le invio. E se aspettassi il giorno del tema della figlia? Magari ci portiamo fortuna a vicenda. Pure superstiziosa sto diventando.

Nessun commento: