venerdì 4 luglio 2014

in treno con la figlia

stiamo partendo. Per ora è tutta una trattativa: andiamo in macchina, guido io,  (sulla scelta del treno mi sono impuntata); non mi svegliare prima delle nove (ieri è crollata prestissimo e stamattina alle sette era un grillo); mi compri un panino da mac che non ho fatto colazione, o almeno una pizzetta appena arriviamo; stasera mi porti al ristorante, poi esco e torno all'ora che voglio. Felice di questa vacanzina di quattro giorni (due di isolamento con la figlia, poi da sabato un bagno di socialità con il mio gruppetto rai che mi raggiunge con figli). Un primo vero  assaggio d'estate.

Nessun commento: