sabato 12 luglio 2014

insofferenza

quando la figlia era piccola prendermi cura di lei e delle sue amiche al mare non mi pesava: era normale fare la spesa, preparare loro da mangiare, sciacquare i costumi, togliere la sabbia acculmulata nei letti e per terra. Ora che sono delle quasi diciannovenni mi pesa eccome: non alzano un dito per aiutare e in compenso si prendono tutto, il lettino, il pareo sopra il lettino, la crema solare, l'asciugamano per fare la doccia (ogni giorno uno diverso), si svegliano all'una, lasciano piatti e bicchieri se va bene nel lavandino. Che c'hai ma', sei nervosa, chiede serafica la figlia. Non sono nervosa, di più. E il figlio da New York mi ha annunciato che intende venire al mare con la fidanzata, un'altra abituata a farsi servire. Urge un cambiamento di strategia.

1 commento:

alessia ha detto...

Mi sa che è un po' tardi ;-)
Però se non ti tiri indietro ora, qualcosa puoi recuperarla...