venerdì 18 luglio 2014

sogno perverso

una giornata di lavoro frenetica: il telefono che squilla, scadenze, documenti da scrivere, persone da incontrare. Non avere il tempo di prendere un caffè, saltare il pranzo, non accorgersi che è scesa la sera. Questo è il mio sogno perverso al momento.

Nessun commento: