venerdì 22 agosto 2014

di nuovo a Ponza

il marito ha guardato le previsioni del mare e ha deciso che l'assenza di vento andava sfruttata. Ha lanciato ai ragazzi l'idea di una gita di due giorni a Ponza e loro l'hanno accettata (l'ozio stufa alla lunga). Io me la sarei presa comoda per qualche giorno, eravamo appena sbarcati, ma ho rifatto la borsa e siamo partiti. A bordo con noi Viviana e Alessandro, amici della figlia e del figlio. Stasera siamo in porto per soddisfare il desiderio dei quattro di mischiarsi alla vita notturna dell'isola. Giocano a carte, fanno i tuffi, nuotano con le maschere, si prendono in giro. La barca li riporta indietro nel tempo, li spoglia delle arie da grandi, annoiati e ostili, che assumono a terra. Un buon modo di chiudere queste lunghe vacanze marine.

1 commento:

Anonimo ha detto...

Beh anche qualche cannetta non guasterebbe