venerdì 1 agosto 2014

il primo giorno di vacanza

leggi e nuoti e non sai quale delle attività ti dia più soddisfazione. Persino la spesa, le lavatrici e il pranzo ai ragazzi lo fai con slancio. La sera in giardino siete in dodici e il cibo non manca. Quando alle dieci con il buio arriva in macchina l'amica della figlia, affamata da Roma, e avete appena finito di sparecchiare, ti viene un moto di ribellione. Tiri fuori qualcosa dal frigo, chiami la figlia sparita a prepararsi per la serata, le dici, pensaci tu a Giorgia e fammi trovare la cucina ordinata. O mi metto l'elmetto o questa rischia di essere la peggiore vacanza della mia vita. La mamma sguattera no.

Nessun commento: