mercoledì 27 agosto 2014

Zoran il mio nipote scemo

non si fa che bere in Zoran, il mio nipote scemo, opera prima di Matteo Oleotto, ambientato in terra di vigneti e osterie ai confini con la Slovenia. Giuseppe Battiston è alle prese con il suo personaggio più debordante: un ubriacone, bugiardo, traditore, sleale, fanfarone, autolesionista. E’ chiaro sin dall’inizio che l’incontro con il timidissimo e gentilissimo nipote sloveno rimasto solo al mondo lo costringerà a fare i conti con se stesso e a cambiare; pur prevedibile, il film ha una tale grazia nel raccontare la vita di paese e nel tratteggiare i vari personaggi che lo si vede con piacere.

1 commento:

Anonimo ha detto...

Anche a me piaciuto molto, forse perché amo il vino?