venerdì 12 settembre 2014

far succedere le cose

quest'anno non avevo voglia di far niente di speciale per il mio compleanno, il bello degli anni dispari è che possono passare inosservati. In più mia sorella aveva preso da tempo un biglietto per Roma, il piano era quello di stare insieme al mare. Oggi al lavoro ho preso ad agitarmi, l'idea dell'ennesimo week end familiare sulla spiaggia mi angustiava. Ho pensato, sarebbe bello avere un marito capace di stupirmi, di propormi una partenza non pianificata. E poi mi sono detta, un marito ce l'ho, le sorprese non sono il suo forte, ma magari se gli lancio l'idea... L'ho chiamato, gli ho detto, mi porti in Toscana? Mi ha detto sì, senza pensarci due volte. Partiamo in macchina, domani mattina, noi due soli. Per far succedere le cose a volte basta una piccola spinta.

2 commenti:

Anonimo ha detto...

Evviva

Anonimo ha detto...

E quindi? Nessun racconto?