giovedì 11 settembre 2014

in Argentina

il mio amico Carlo, il videomaker del portale, è partito ad agosto per l'Argentina. E' la sua seconda volta lì, c'era stato a Natale ed era rimasto folgorato da Buenos Aires. Così folgorato che ha deciso di girarci un documentario: ha fatto un crowdfunding (una raccolta di fondi su internet, chi paga una quota ha un grazie, chi due un cd, chi tre viene ringraziato in coda al documentario) e ora ha deciso di fermarsi fino a dicembre per finire di girare. Sono contenta per lui, la collaborazione con la rai, saltuaria e malpagata lo stressava molto. Sono molto meno contenta per me: addio alle interviste agli scrittori, ora che non c'è più il suo valido aiuto (è vero che spero di cambiare mestiere, ma finché sto dove sto, faccio la passacarte?). Quindi ho deciso di prendere in mano la telecamera del marito (mai usata, ma poteva farsi sfuggire uno strumento tecnologico?). Martedì c'è a Roma Jami Attenberg, quella dei Middlestein: mi butto. Spero di essere in grado di accendere quello strumento infernale.

1 commento:

Anonimo ha detto...

Puoi sempre decidere di fare un corso di tango