mercoledì 24 settembre 2014

la nonna e facebook

squilla il telefono. E' mia suocera, ha la voce alterata, sembra sull'orlo del pianto. Mi racconta una storia incredibile. Curiosando su Facebook, è andata sul profilo della donna filippina con cui vive suo figlio a Bohol. Ci ha trovato un lungo sfogo in inglese che si è sforzata di decifrare con l'aiuto del dizionario. La fine dell'amore messa sulla piazza mediatica con tanto di insulti e minacce. Ad angosciare mia suocera è la complessità della questione: il figlio non può semplicemente lasciare le Filippine e tornare in Italia, ci sono di mezzo i due bambini avuti con la compagna che ora detesta, c'è  l'acquisto del terreno fatto a nome di lei, il palazzo che aveva cominciato a costruire... Qui d'altra parte ha due figlie grandi, ma non ha la casa, che ha dovuto lasciare alla prima moglie... Mia suocera è un fiume in piena. Non giustifica il figlio, ma le brucia l'affronto su Facebook. Questo è l'unico aspetto che si può risolvere facilmente. Basta non andarci su Facebook.

Nessun commento: