lunedì 1 settembre 2014

Paolo e Veronika

si sono sposati a giugno. Si conoscevano da un anno, è stata una chat a farli incontrare. Lui cinquantenne, il primo dei miei amici a fare un figlio e a sposarsi (matrimonio finito presto), lei trentacinquenne, ungherese. Lui è architetto, sta perdendo il lavoro; lei, grafica, il lavoro a Budapest lo ha lasciato per cercarne uno qui. Avrebbero tutte le ragioni per essere inquieti; invece non lo sono affatto. Parlano apertamente delle proprie difficoltà economiche, cercano vacanze a prezzi stracciati, non disdegnano l’aiuto dei familiari. Erano pronti a partire per Erbil in cerca di fortuna, la guerra li ha fermati; andranno da qualche altra parte. Sprizzano felicità.

Nessun commento: