sabato 11 ottobre 2014

i sassi di Ponza

l'ultima volta in cui eravamo stati a Ponza avevo riempito una bottiglia di sassolini. A casa li avevo messi in un vaso di vetro ed erano bellissimi, così colorati e bucherellati. Ma erano pochi e quelli presi su una spiaggetta vicino Sperlonga non erano alla loro altezza: erano dei semplici sassi grigi. Oggi il marito ha esaudito il mio desiderio: siamo a Ponza, ho fatto incetta di sassi, ho nuotato, ho preso il sole, ho letto il sorprendente La storia di un matrimonio dall'inizio alla fine. Il marito dorme. C'è persino, a darci l'illusione che sia piena estate, il barcone con i turisti e la voce al megafono che illustra le bellezze dell'isola. Ancora una volta abbiamo lasciato i ragazzi a casa da soli. Sassi e mare a loro non dicono niente.

Nessun commento: