domenica 12 ottobre 2014

La storia di un matrimonio

cosa farei se un giorno si presentasse alla mia porta un tizio che mi dicesse di essere un caro amico di mio marito, e dopo essere diventato intimo della mia famiglia, mi rivelasse di aver avuto una storia d'amore con l'uomo che ho sposato e di voler fuggire con lui con il mio consenso? Io credo che farei esattamente come Pearlie, l'io narrante di La storia di un matrimonio: non tenterei di oppormi agli eventi. Il libro di Andrew Sean Greer mi ha tenuta avvinta al mio kindle: in primo luogo per la scrittura tesa, essenziale, poi per la bravura con cui è costruita la trama: l'autore semina indizi e poi a sorpresa raccoglie, spiazzando il lettore. Gran bei personaggi, sia i tre protagonisti del triangolo, Pearlie, Holland e Buzz, sia i personaggi di contorno come le due zie che un po' gufano contro la coppia, un po' la proteggono a modo loro. Tradotto da Giuseppina Oneto per Adelphi.

Nessun commento: