sabato 22 novembre 2014

Diario di bordo di uno scrittore


Diario di bordo di uno scrittore di Björn Larsson è un libro piccolo, denso e multiforme: è un’autobiografia dal punto di vista dei propri scritti (dalle primissime prove fino ai successi internazionali); è un manuale per aspiranti scrittori; è una dichiarazione d’amore ai lettori. Larsson ci conduce all’interno della sua officina, ci racconta capitolo dopo capitolo la genesi dei suoi romanzi, il lavoro di documentazione che fa, lo sviluppo narrativo, e poi le reazioni di editori, pubblico e critica. E’ molto bello il ritratto dell’artista da giovane: Larsson si descrive come un ragazzo affamato di letture e abbagliato dall’idea della vita bohémien degli scrittori e insieme come un appassionato di subacquea e geologia (e l’interesse per il mare e la scienza non l’ha mai abbandonato). Un libro che trasuda ottimismo: Larsson si sofferma sulla fatica dello scrivere e sull’insuccesso sempre in agguato, ma la sua, ci tiene a ribadirlo “è una storia felice raccontata da uno scrittore felice”. Tradotto da Katia De Marco per Iperborea (e pensato proprio per i lettori italiani e per celebrare questa casa editrice).

Nessun commento: