martedì 25 novembre 2014

pomeriggio con scrittore

questa volta invece di andare a casa di uno scrittore a intervistarlo, lo scrittore l'ho convocato a casa mia. Il fatto è che Andrea Tarabbia vive a Bologna, oggi era a Roma per una trasmissione televisiva e piuttosto che incontrarci in una libreria rumorosa ho preferito farlo venire qui. C'era anche Francesco che mi ha fatto scoprire il Tarabbia del Demone a Beslan e che si era comprato una copia del libro per farsela autografare. Abbiamo parlato della Buona morte, il libro che ha pubblicato da Manni e poi del suicidio del suo agente letterario: una notizia sconvolgente oggi su tutti i giornali. Ci ha parlato dei tre-quattro lavori che fa in parallelo, del romanzo pronto in cerca di editore, e poi siamo partiti a discutere di narratori viventi, confrontando pareri e predilezioni. Il resto della famiglia, confinato nelle stanze da letto, si interrogava sulla durata anomala dell'intervista. Tarabbia è uscito di qui bianco della polvere che ricopre tutti i mobili (i lavori per le scale sono al loro culmine, la polvere si insinua sotto la porta e non c'è verso di combatterla). Sicuramente un pomeriggio anomalo quello che ha trascorso oggi a Roma.

1 commento:

azzurropillin ha detto...

ma chi? bernabò si è suicidato?