lunedì 15 dicembre 2014

risultati scolastici

chi frequenta questo blog sa che niente è più lontano da me del mondello mamma tigre, la mia autostima non passa attraverso i risultati scolastici dei miei figli: lo studio se lo sono sempre gestiti da soli, con l'unica costante del controllo che esercito attraverso colloqui con gli insegnanti e voti. Questa settimana però mi trovo a palpitare per le interrogazioni del figlio e il primo esame universitario della figlia. Lei fa giovedì lo scritto di matematica: non ha perso una lezione e passarlo significherebbe molto per il suo futuro atteggiamento nei confronti della facoltà che ha scelto. Lui, che quest'anno ha cominciato la scuola distrattissimo, ha tre materie in bilico tra il cinque e il sei: deve essere interrogato in storia, fare un buon compito di scienze, tradurre bene dal latino. Che settimana! Io stressatissima, anche per motivi miei; loro quasi sereni.

Nessun commento: