venerdì 23 gennaio 2015

Trastevere, di mattina

Anna Foa mi ha dato appuntamento alle nove sopra Santa Maria in Trastevere, per parlare dell’uscita di Portico d’Ottavia, il suo libro per bambini sulla deportazione degli ebrei romani. Così stamattina alle otto mi sono incamminata verso Trastevere e ho scoperto un mondo. Non ero mai stata in questo quartiere nelle prime ore del giorno: nessuno per strada (tranne qualche vecchio, qualche mamma con bambino da portare all’asilo, qualche spazzino), aperti solo i bar, finalmente vedevo i palazzi, le stradine, le chiese. Anna Foa l’ho incontrata con la cagnetta e siamo salite insieme a casa sua. Un’intervista veloce e sulla via del ritorno mi sono concessa  un ingresso alla Farnesina: sola per le sale affrescate.  Al lavoro riunione interminabile e la minaccia di venti puntate da fare in meno di due persone, ma carica della mia passeggiata non mi sono lasciata turbare.

Nessun commento: