martedì 10 febbraio 2015

con gli scrittori

incapace di separare la realtà dalla letteratura mi trovo a intavolare conversazioni intime con gli scrittori che mi compaiono a tiro. Peano racconta il cancro della madre: dopo l'intervista ci troviamo a parlare di come cambia la vita quando in casa entra un letto per malati; Franzoso esalta l'esperienza dell'accudimento del proprio figlio neonato: io parto con splendori e miserie di quel periodo ricco di sensazioni fisiche; Muratori descrive la domestica dispotica e io controbatto con Julia e le sue stranezze. Sono l'intervistatrice meno professionale della terra e non solo perché mi spaccio per videomaker e a stento mi ricordo di accendere la telecamera e il microfono.