venerdì 13 febbraio 2015

tutto fuori controllo

il marito è stato una settimana a Buenos Aires. Alle otto mi chiama dall’aeroporto di Roma per sapere come stiamo. Il bollettino non è dei migliori: la figlia, ieri sera, dopo avermi annunciato che sarebbe andata a letto presto (martedì ha il terzo esame), è uscita con Mattia (il tatuato conosciuto quest’estate) e all’una mi ha mandato il messaggio, dormo da Giorgia;  il figlio, sempre più stufo dei compagni secchioni del liceo, minaccia di entrare nell’esercito (e io che non gli ho mai regalato una pistola giocattolo, un soldatino: come sono bravi a quasi diciassette anni a individuare cosa ti ferisce di più). Che bel quadretto familiare.  

1 commento:

azzurropillin ha detto...

mi ero chiesta a un certo punto che fine avesse fatto il ragazzo che piegava le lenzuola. c'è ancora, bene :)