mercoledì 11 marzo 2015

appendice alle bizze del figlio

che poi ripassare i primi quattro canti della Divina Commedia quella sera serviva più a me che al figlio: lui ha fatto da solo e pare essersela cavata bene, mentre io, in crisi sul lavoro e con un marito sempre più viaggiatore, ero a caccia di gratificazioni attraverso il ruolo materno. La sera dopo l'interrogazione l'abbiamo passata io e i due figli a guardare un film scemo in tv; di solito loro si rintanano davanti ai reciproci computer. Così come si era rotto, si è ristabilito l'equilibrio. Non sono solo gli adolescenti ad avere le turbe.

Nessun commento: