lunedì 23 marzo 2015

nello studio di Ferroni

quando mi sono iscritta a Lettere alla Sapienza Giulio Ferroni insegnava letteratura italiana. Scelsi un altro professore, e non mi capitò più di incrociarlo. Ora che lui è in pensione lo abbiamo raggiunto nel suo studio per la puntata su Cassola e la Resistenza. Mentre gli operatori montavano il set, abbiamo scambiato due chiacchiere su Cassola, sul clima pesante degli anni sessanta in cui si poteva venir tacciati di "lesa Resistenza" se solo si raccontava la violenza e la mancanza di pietà di cui davano prova talvolta i partigiani. Siamo finiti a commentare libri recenti, trovando una piena sintonia di giudizio. Nell'intervista Ferroni è stato chiaro, brillante, esaustivo. Se tornassi indietro nel tempo, seguirei i suoi corsi universitari.

Nessun commento: