mercoledì 15 aprile 2015

caccia al tesoro al salario

il Salario, la sede rai che conserva gran parte del materiale d'archivio ha temporaneamente sospeso le consegne in giro per Roma. Se si ha bisogno di una cassetta, bisogna andare a prenderla di persona. Nella sala del traslatore, dove un nastro rotante porta dentro e fuori i beta dal magazzino, in questi giorni c'è il caos. Ieri ero stata mandata a ritirare il materiale su Vittorini ed ero tornata indietro a mani vuote e imbufalita (andare al Salario è un viaggio e la strada non è tra le più belle di Roma). Oggi ho deciso di prenderla più sportivamente: quando mi hanno indicato un mare di cassette sul pavimento dicendomi che i miei beta di Vittorini erano tra quelli, e che dovevo cercare nelle file  di quelli con i pallini rossi e di quelli con i pallini viola, mi sono inginocchiata e ho cominciato la caccia. Ho trovato solo un prezioso Approdo in cui Vittorini raccontava tutta la sua carriera letteraria. Per pescare le altre cassette avrei perso la giornata e non potevo lasciare scoperto il montaggio. La rai è così: ogni giorno ti riserva una nuova sorpresa, non sai mai cosa finirai per fare.

Nessun commento: