giovedì 30 aprile 2015

gli americani, gli ostaggi e Scandal

tra le serie americane che più mi appassionano c'è Scandal. Me l'ha fatta scoprire Pietro; la prima e la seconda serie le ho seguite integralmente, mi sono persa la terza, della quarta, in onda il venerdì sera su Fox Life, seguo puntata dopo puntata. Per chi non sapesse di che si tratta, la protagonista Olivia Pope, è una bellissima e intelligentissima signora nera che ha fatto ogni sforzo per far eleggere il presidente degli Stati Uniti ed ha allacciato con lui una lunga e travagliata storia d'amore. Nella quarta serie a un certo punto, il perfido vicepresidente fa rapire Olivia per ricattare il suo capo; la cosa gli sfugge di mano perché, quando i rapitori si accorgono di quanto il presidente tenga all'ostaggio, indicono un'asta on line per venderla al migliore offerente (cioè al peggior nemico degli Stati Uniti). Perché vi racconto tutto questo? Perché mentre il presidente innamorato è disposto a tutto per riavere Olivia (anche a scatenare una guerra insensata e cruenta), la Cia, a sua insaputa, si appresta ad uccidere la donna rapita con un drone. Shonda Rhimes, la geniale creatrice di Scandal (oltre che delle Regole del delitto perfetto e di Grey's Anatomy) ha immaginato questa storia un bel po' di tempo fa. Olivia si salva grazie a un vecchio amico che sta con i Ceceni e quando il presidente si precipita da lei, lo caccia furiosa: non doveva cedere al ricatto, non si perdono tante vite per una sola. Così la pensano gli americani. Noi l'abbiamo pensato solo nel caso di Aldo Moro. Ma quella è tutt'un'altra storia.

2 commenti:

Libraia Virtuale ha detto...

Non so bene come considerare questo Scandal: in certi momenti vira sul peggior romanticismo ricorsando Grey's Anatomy (e vabbè, possiamo anche farne a meno). Altre volte ti tira fuori scene come quella di cui parli tu, in cui lei caccia il presidente. Le guardi, e ti viene da dire: vai così! Finalmente te ne sei accorta!

Anche se poi ho il sospetto che il balletto del "ti-amo-ma-non-posso-ti-adoro-ma-ho-dei-doveri-verso-il-paese" riprenderà anche troppo in fretta...

Anonimo ha detto...

Many thanks Jo, Liv