venerdì 22 maggio 2015

gita fuori programma

nei giorni scorsi il dilemma vado non vado al mare mi ha occupato parecchio. A favore della partenza c'era la presenza di mia sorella e la voglia di interrompere la solita routine lavorativa, contro c'erano le orribili previsioni meteo. Avevo deciso di non partire, mi ero fissata un'intervista e un cinema serale, ma stamattina, quando è suonata la sveglia alle sette, il pensiero di andare in palestra e poi in dear mi ha stretto il cuore. Mi sono preparata, ho salutato i figli e sono corsa in stazione. Tra dieci minuti scendo dal treno. Il cielo è velato, ho cominciato un bel libro sul kindle. Che ne è del mio proverbiale senso del dovere? Da quando in qua mi concedo qualcosa di non attentamente pianificato?

1 commento:

Anonimo ha detto...

Così mi piaci