lunedì 25 maggio 2015

il giardino di Giovanna

diversi anni fa mia zia Giovanna con il marito Ruggero ha comprato un terreno fuori Roma. Se n'è presa molta cura e ora, varcando il cancello, sembra di entrare nel giardino delle meraviglie. Lei conosce le piante una a una, si ricorda chi gliele ha regalate, dove le ha comprate. È un giardino ordinato e nello stesso tempo lussureggiante. In questo periodo dell'anno stupisce per i colori: ci sono alberi viola che fanno pensare al Giappone, alberi con grandi fiori rossi, ci sono magnolie, agrifogli, albicocchi, peri, meli, magnolie e una quantità di ulivi di specie diversa. Filari di uva, carciofi, piselli,  insalata, poi piante di kiwi. Ci festeggiavamo il compleanno dei figli quando erano piccoli; non ci andavo da molto tempo. Giovanna mi ha detto, ti regalo una pianta, e quando ero lì voleva riempirmi di vasi la macchina. A me, che faccio appassire pure i ciclamini, tutta questa magnificenza vegetale fa girare la testa.

Nessun commento: