sabato 16 maggio 2015

io e lui

io sto bene dove sto, mi piacciono la mia casa, il mio lavoro, le mie amiche, la presenza dei figli, mi piace stare con lui; lui scalpita, trova tutto ripetitivo, vorrebbe cambiare. Per un po' il marito ha sperato al lavoro di cambiare settore, poi questa prospettiva si è chiusa. Mi dice, non si sa se per prepararmi o a mo' di minaccia, che chiederà la responsabilità dell'Asia, che potrebbe star fuori tra Shanghai e Singapore per due tre anni. Gli dico, vai. Penso che se andasse, soffrirebbe la solitudine, si stuferebbe presto, ho paura che poi faremmo fatica a tornare insieme. Lui sembra non avere paura di niente. Mi sa che i cinquant'anni sono più difficili per gli uomini che per le donne.

1 commento:

Anonimo ha detto...

Ehi Jo sorridi