venerdì 1 maggio 2015

primo maggio

speravamo che dopo quattro giorni di gita scolastica il figlio avesse voglia di stare con noi, come noi con lui. È tornato ieri notte in treno da Trieste, ci ha salutati, ci ha detto, non vengo a Sperlonga. La spiaggia, che alle dieci era vuota, si sta popolando, è una giornata magnifica, viene voglia di farsi il bagno. I figli preferiscono Roma? Meglio lì di buon umore che qui appesi. Il mio programma è leggere tre libri in tre giorni e prendere tutto il sole che posso.

Nessun commento: