sabato 3 ottobre 2015

Dove troverete un altro padre come il mio

"Che casino porca miseria, sentire di assomigliare e di voler bene a qualcuno che è stato anche il nostro torturatore": siamo a pagina 102 di Dove troverete un altro padre come il mio, il libro di Rossana Campo uscito da Ponte alle Grazie e mi pare che questa breve citazione riassuma bene lo spirito del racconto, una commossa rievocazione della figura paterna al di fuori di ogni retorica. Renato, così lo chiama la figlia, è morto da poco, e lei s'interroga sui ricordi che le ha lasciato. Carabiniere cacciato dall'arma, accanito alcolista, marito innamorato ma violento, padre tenero ma inaffidabile: che Rossana abbia una gran voglia di assolverlo lo s'intuisce da subito. Per lei contano di più lo spirito libero e l'anticonformismo che ha preso da lui, che i momenti brutti passati a causa delle sue crisi. Colpisce l'autenticità del racconto, la sua freschezza.

Nessun commento: