sabato 31 ottobre 2015

il regalo americano

un messaggio sul gruppo familiare su whatsapp ci avverte che il marito è atterrato. Chiede, chi trovo in casa? La figlia risponde: mamma. Poi decide di aspettarlo perché vuole vedere le scarpe da ginnastica che si è fatte comprare in America. Davanti a lei lui mi chiede di chiudere gli occhi e mi mette in mano un oggetto. È un nuovo iPhone più piatto e più leggero del mio. La figlia ne è entusiasta, mamma guarda che bel regalo ti ha fatto. Non voglio apparire ingrata, ma quel coso costoso non mi fa né caldo né freddo. Per giustificarsi il marito dice, il tuo era sempre scarico. La 500, il telefono; e io che vorrei solo sentirmi dire ti amo.

3 commenti:

Anonimo ha detto...

È il suo modo per dirtelo, apri il cuore per ascoltarlo

azzurropillin ha detto...

invidio molto l'anonimo romantico che ha commentato prima di me, vorrei avere anch'io uno sguardo così naif.

Anonimo ha detto...

Gentile azzurropillin, certe parole sono nell'aria, basta saperle ascoltare (a prescindere dalla naïvete). E, in ogni caso, l'anonimo con cui si compare è imposto per genericità dl sistema. C'è anonimo e c'è anonima o forse anonimo e anonima insieme. Buona settimana, molto femminile (ovviamente)