venerdì 20 novembre 2015

mia madre lavora all'isis

si è affacciato in saletta di montaggio Emiliano e ci ha raccontato di aver passato la notte in bianco. La figlia sedicenne era entrata in panico per uno scambio di messaggi con i compagni di classe. Una ragazza diceva di aver avuto notizia di attentati dalla madre che lavora al ministero degli interni, anzi aveva registrato la telefonata in cui la madre le diceva di non uscire di casa e aveva fatto girare il messaggio vocale tra gli amici. Di voce in voce si era arrivati alla conferma da parte di un'altra ragazza, "me l'ha detto anche mia madre che lavora all'Isis". Dove non arriva il terrorismo arriva l'ignoranza. Risultato del 20 novembre: licei di Roma nord semivuoti.

1 commento:

Anonimo ha detto...

E che fa tua mamma all'isis?