sabato 5 dicembre 2015

la sfogliatella delle otto

stanno arrivando, oggi è stato tutto un aspettare all'insegna dello stanno arrivando. Alla fine sembrava che dovessi rinunciare al mio treno delle venti e trenta perché Gianna Nannini al teatro Sannazzaro non arrivava mai. È arrivata alle sette e mezza, raffreddatissima e tra i flash dei fotografi ha raccontato alla mia telecamera il suo amore per Elsa Morante e per il suo Mondo salvato dai ragazzini. Così sono corsa al taxi e ho fatto anche in tempo a comprare le sfogliatelle e a mangiarne una, visto che ero digiuna dalla mattina. Mentre Sandro e Patrizia impazzivano in teatro per l'imprevista presenza di bambini (riprendere minori in televisione vuol dire riempire un sacco di scartoffie), e per la scarsezza delle luci, io ho potuto fare le mie intervistine in albergo con la massima tranquillità. Tra i capricci della Vanoni e i bei racconti di Maggiani, che ho fatto parlare anche del suo libro sulla Nazione, il pomeriggio è volato. Sono cotta.

1 commento:

marianorun ha detto...

Ti rendi conto che lavoro fantastico fai?! Difficile, quasi impossibile, ma se ne sei capace... straordinario! Complimenti!