venerdì 1 gennaio 2016

tra i corvi

alle sette di mattina sulla spiaggia c'eravamo solo io e i corvi. Ho camminato camminato camminato. A un certo punto è comparso uno spazzino giovane vestito di verde, mi ha sorriso e ha detto, happy new year. Ho fatto un tuffo nel mare caldo. Sono tornata in stanza e ho esposto il mio ragionamento al marito, lasciamoci ora prima che sia troppo tardi. Mi è stato a sentire senza dire una parola, così sono andata avanti e mi sono fatta anche un bel pianto. A sorpresa mi ha stretto forte. Tu e il capodanno, ha detto, ogni anno è la stessa storia. Mi ha accompagnato giù a far colazione, lui l'aveva già fatta. Mi sarebbe piaciuto vederlo ansioso sulla riva del mare. Non smettiamo mai di volere dagli altri qualcosa che sappiamo non ci daranno.

Nessun commento: