martedì 9 febbraio 2016

con Mirko Volpi


Mirko Volpi ha scritto Oceano padano, che è un libro sulla sua terra, la Padania, sulla sua gente, sulla sua famiglia e su di sé. Siccome una delle prime caratteristiche dei padani è la riservatezza, si vede che Mirko di aver scritto di sé un po’ si vergogna, ma l’ha fatto benissimo, e io, che oggi l’ho conosciuto, me lo aspettavo proprio così. Si è presentato a casa mia puntualissimo (altra virtù padana) e senza scambiarci una parola l’ho fatto sedere e l’ho intervistato (dal punto di vista tecnico l’intervista è venuta bene, si vede e si sente, e l’ho anche montata da sola; peccato averlo inquadrato piccolo piccolo, sparisce dentro la mia libreria). Dopo ci siamo fermati a chiacchierare un’oretta, o meglio io gli ho fatto una testa così. Ogni tanto è riuscito a dire qualcosa: ho scoperto che fa il ricercatore di linguistica a Pavia, ha un bambino di quattro mesi, sua moglie fa il suo stesso mestiere, non pensa di scrivere un altro libro di narrativa e stasera andava a una serata sul tema noia. Chissà se gli ho offerto degli spunti.

Nessun commento: