mercoledì 17 febbraio 2016

il rifiuto dello scrittore

dal punto di vista lavorativo per me non è un gran momento. Mi attacco alle interviste per il web, le studio, le realizzo, le inserisco sul portale. A volte accolgo le proposte delle case editrici, altre sono io a chiedere un determinato libro. Oggi mi è capitato un caso strano. Uno scrittore a cui avevo mandato una mail, ricordandogli che ci eravamo già visti per parlare di due classici, mi ha detto, grazie, non mi va di parlare del mio romanzo (appena uscito). La prima cosa che ho pensato è stata, non gli va di parlarne con me. Poi, forse non sta tanto bene; ma in settimana partecipa a una pubblica iniziativa. Così sono tornata alla prima ipotesi. E dire che non ho criticato il libro sul blog perché non l'ho ancora letto.

1 commento:

Giuseppe Romeo ha detto...

Chissà perchè ha detto no.