venerdì 5 febbraio 2016

La bambina e il sognatore

per affrontare il tema della sparizione dei minori, Dacia Maraini sceglie un io narrante maschile, Nani, un maestro di trentanove anni, a cui è morta di leucemia la figlia. Nani si mette sulle tracce di Lucia, una bambina del suo paese scomparsa nel nulla. Lo fa perché l'ha sognata, lo fa perché gli ricorda sua figlia, lo fa perché è convinto che la polizia non l'abbia cercata abbastanza. La sua ostinata ricerca va avanti due anni. Maraini racconta le giornate di Nani tra lunghi dialoghi con i suoi allievi a scuola, incontri con chi ha conosciuto Lucia, letture saggistiche e di narrativa. Nella Bambina e il sognatore il tema della sparizione è analizzato da ogni punto di vista con larghe incursioni nell'attualità; si sente la grande passione civile che anima l'autrice. Un racconto accorato, scritto in modo molto colloquiale e a tratti didascalico.

Nessun commento: