sabato 20 febbraio 2016

le amarezze dei vecchi

le amarezze dei vecchi sono come quelle dei non vecchi, ma ci mettono di più a passare. Una cameriera che (forse) sottrae banconote da un cassetto, un nipote con una fidanzata molesta che usa i messaggi sul telefono come arma contundente: nelle ultime settimane mio padre ha visto la pace dei suoi ottantasei anni turbata da eventi di per sé minori, ma tali da turbare il suo equilibrio. Per lui non dormire la notte è un evento eccezionale e furto e frasi ingiuriose gli hanno provocato insonnia e tracce di scoramento. Per fortuna domani le sue amiche di tango l'hanno coinvolto in un pranzo domenicale con ballo. Io non ci andrei neppure in catene; che lui vada mi sembra un buon segno.

Nessun commento: