venerdì 25 marzo 2016

Truth


in Truth Cate Blanchett è Mary Mapes, produttrice del programma televisivo "60 minutes", specializzata in scoop. Dopo aver denunciato lo scandalo di Abu Agraib, Mary con l’appoggio della sua rete, la Cbs, cerca di gettare luce sull’esperienza da pilota di George W.Bush (siamo in piena campagna elettorale) con l’aiuto di tre giornalisti e contando sulla visibilità che le darà il suo amico conduttore Dan Rather (un Robert Redford perfetto per la parte). Come Spotlight, Truth racconta un’indagine giornalistica e la reazione che questa suscita; rispetto al film di Tom McCarthy questo di James Vanderbilt ha un ritmo meno serrato, un andamento più didascalico e finisce peggio. Mai mettersi contro un presidente degli Stati Uniti: Mary fa dire a Dan in tv che Bush si era fatto raccomandare per non andare in Vietnam e la carriera di entrambi finisce lì. Basato sul libro autobiografico di Mary Mapes; leggermente soporifero ma valido.

Nessun commento: