sabato 11 giugno 2016

voglia di fare la figlia

se la figlia non avesse accolto con slancio l'invito a venire con noi al mare, saremmo rimasti a Roma e mi sarei persa un lungo bagno fino alla boa. Immersa nei suoi astrusi esami di economia, la figlia riscopre il piacere di essere accudita, nutrita, di scambiare due chiacchiere con i genitori. Stamattina in macchina ha parlato senza sosta di professori, di amiche, del viaggio in Grecia che si sta organizzando, della Londra che l'aspetta ad agosto... Nella pausa pranzo ha giocato a ping pong con il padre, ora ha ripreso a ripetere ad alta voce. Io sono  sgaiattolata in spiaggia con il mio volumone. Che pace. Non ho mai sentito tanto vicini i miei figli, anche l'altro che è rimasto a casa e tra non molto mi porta in vacanza con sé.

2 commenti:

Anonimo ha detto...

Sicura che lui sia contento?

volevoesserejomarch ha detto...

Sì, per una volta io che sono piena di dubbi, sono sicura che mi voglia con sé, non dice una cosa per un'altra mio figlio