domenica 28 agosto 2016

furibonda

c'è ricascato. Avevo rimosso, o almeno provato ad allontanare, il ricordo degli spiacevoli avvertimenti di mio padre sui pericoli che incombono sul mio matrimonio. Dopo un week end sereno passato a nuotare e mangiare insieme (stavolta al mare ci siamo trovati io lui e il marito), proprio durante l'ultimo bagno tra le onde, è ripartito con consigli non richiesti con l'aria di saperla lunga. Mi insidiano il marito sotto i miei occhi, lui non può tacere perché mi vuole bene, vuole il mio bene? Se si ostina su questa linea, oltre a perdere un marito, perdo un padre o almeno sono costretta a prendere le distanze da lui. Proprio non ce la fa a farsi i fatti suoi? E non mi ha chiesto scusa mentre si faceva la doccia, dopo avermi rovinato la giornata. Ha detto, fai conto di avere un vecchio padre un po' suonato, che era come dire, un giorno sarai tu a chiedermi scusa quando ti sarai resa conto che ci vedevo lungo. Come si fa a volere bene a una persona e a detestarne i comportamenti?

1 commento:

Anonimo ha detto...

Coraggio