giovedì 11 agosto 2016

in Val d'Aran

noi due in montagna era un po' come vedere la famigliola che non sapeva nuotare sul gommone a Ustica. Bisognava organizzarsi la giornata; io morivo dalla voglia di partire per una lunga passeggiata, il marito no. Alla fine abbiamo trovato un buon compromesso: sentiero breve in direzione del paese vicino, con ritorno lungo il fiume, poi in macchina verso i punti di maggior interesse. Sono belli questi Pirenei spagnoli, verdissimi e con paesi austeri costruiti intorno a piccole chiese romaniche. Qui d'inverno si scia, anche se di impianti di risalita ne abbiamo visti pochi e tutti fermi. Giornata di sole pieno. Un posto imperdibile? Saut Deth Pish: dieci chilometri di strada impossibile (curve strette, salita ripida, niente parapetti), poi una cascata e un'ampia valle con laghetto. Qualche famiglia con bambini ma perlopiù soli. A impedirci di distenderci troppo ci pensa la figlia, con la sua cronaca minuto per minuto del suo corso: londinesi sempre molto antipatici, ora sta decidendo su cosa girare un corto pubblicitario. In compenso il figlio è tanto se ci risponde al telefono.

1 commento:

Anonimo ha detto...

Olè! Anche in vacanza un bel carico di ottimismo