mercoledì 7 settembre 2016

con gli occhi del figlio

considerato che l'ho svegliato a mezzogiorno, mentre in questo scorcio di vacanze il figlio non alza le serrande prima delle due, oggi lui era abbastanza disponibile e di buon umore. Ha acconsentito ad accompagnarmi alla stazione e persino a dare un'occhiata alle mie domande per verificare la plausibilità dell'inglese. Si è messo a leggere il primo foglio, il secondo, il terzo... Arrivato al sesto non ne poteva più, tutti quei libri, tutti quei temi, tutte quelle elucubrazioni...Vedermi attraverso i suoi occhi non mi ha fatto granché bene: mamma bulimica approfitta di un festival per fare un'orrenda scorpacciata di libri. Fine della consultazione. Meglio un inglese poco fluido che mettere in dubbio l'intera missione mantovana.

Nessun commento: