giovedì 29 settembre 2016

le mie paure

ieri ero così stanca per essere andata e venuta dalla casa di Goethe e per lo stress da telecamera che mi ero dipinta il più fosco degli scenari: lo scrittore innervosito per la mia imperizia tecnica e insoddisfatto del risultato finale dell'intervista (mi preoccupava in particolare il rumore di fondo che veniva da via del Corso e che temevo coprisse la sua voce) scriveva al mio direttore, lamentandosi del tipo di persone mandate in giro dalla rai. Praticamente nella mia testa ero già stata licenziata. Quando ho letto la mail in cui lo scrittore mi ringraziava e mostrava di aver apprezzato la mia sintesi del suo libro ho fatto fatica a credere ai miei occhi. Quasi quasi ci sono rimasta male.

Nessun commento: