domenica 16 ottobre 2016

di domenica

a Villa Ada con Stefano. Siamo riusciti anche a correre, lui più allenato di me, desideroso anche di chiacchierare passeggiando quando io cedevo. A mezzogiorno la figlia era pronta per andare alla mostra di Hopper, ci siamo avviate con il sole proprio sopra la testa. Fino a piazza Venezia si è lamentata del caldo, poi, sotto al museo, quando ho scoperto di aver lasciato il portafogli a casa, non ha fatto una piega e siamo tornate indietro. Pranzo con i figli e via al cinema con Antonella. Il mal di testa con cui mi sono svegliata è tornato. Perché non sto un momento ferma?

Nessun commento: