martedì 13 dicembre 2016

grandi viaggi

c'è papà che, tornato da un week end lungo a Londra, si è molto ringalluzzito perché lui, il più vecchio, si è rivelato in gran forma rispetto ad altri partecipanti al tour, e ora si appresta a passare le vacanze di natale a Zanzibar; c'è mia nipote Giulia, che prima di mettersi a fare l'architetta ha deciso di passare due mesi in Bolivia e giù di lì (parte oggi, più o meno alla ventura, e sua madre ieri era così agitata che l'ha costretta persino a telefonarmi per un saluto); ci siamo noi quattro che il 24 prendiamo un volo per Quito e da qui un altro per le Galapagos (dieci giorni in tutto: che letture mi faccio!). Poi c'è il marito che mi ha detto che da gennaio dovrebbe ricominciare a girare per l'Europa per lavoro: ottimo modo per tenere a bada le sue inquietudini. I viaggi servono, altroché.  

Nessun commento: