domenica 18 dicembre 2016

Per pura passione


s’intitola Per pura passione la mostra di fotografie di Letizia Battaglia al Maxxi di Roma. Prima di cominciare la visita viene proiettato un video di ventotto minuti che ho trovato anche su youtube. Si tratta della puntata che Sky Arte ha dedicato a Battaglia: a casa sua, per le strade di Palermo o in riva al mare, la grande fotografa si racconta. Ha ottantun anni, ma lei dice di essere nata quando, a trentanove anni, ha scoperto la fotografia. Nata a Trieste, si è trasferita con la famiglia a Palermo e a sedici anni si è sposata per uscire di casa. Ha avuto tre figli e il ruolo di casalinga la stava uccidendo. Ha mollato tutto ed è andata a Milano, si è messa a fare la cronista e poi anche a fotografare. Il ritorno a Palermo e la collaborazione con “L’Ora”: quello è stato l’inizio della sua vera vita.  Andava sulla scena degli omicidi: erano tutti uomini (i morti, i giudici, le forze dell’ordine), non la volevano lasciar passare; lei gridava, finché la polizia non si convinceva a farla fotografare insieme agli altri. Per lei era importante guardare negli occhi il soggetto della foto e una volta si è presa un calcio da Bagarella in manette, una specie di belva; è caduta indietro ed è riuscita lo stesso a scattare. Ha fotografato interni di case miserrime, bambine lavapiatti mai andate a scuola, donne che passavano la giornata a letto per la fame e la debolezza. Ora che è vecchia ha un meraviglioso progetto: ha trovato uno spazio abbandonato a Palermo e fa pressione sul sindaco Orlando per trasformarlo in esposizione permanente di fotografie su questa città (ha già in mente opere di Cartier-Bresson e di altri). Ho amato ogni singola foto di questa mostra. Guardate il video prima di andare.

Nessun commento: