mercoledì 21 dicembre 2016

una macchina per due

una volta tornata dal lavoro evito di prendere la macchina, anche perché la metto a disposizione del figlio così in serata non va in giro in motorino. La benzina, è scontato, la metto io. Un po' meno scontato è che io debba trovare la macchina, dopo il suo utilizzo, puzzolente di fumo. Oggi i tappetini erano pieni di foglie: si vede che la festa di compleanno a cui ha partecipato ieri si è svolta in un bosco. Ma la cosa più dura da sopportare è la radio sintonizzata ad alto volume su un orrido Globo tra musicaccia e sghignazzi; la cinquecento reclama la sua rassicurante, immutata, immancabile Radiotre.

Nessun commento: